domenica 27 aprile 2014

Come creare una impresa eccellente, richiesto cambiamento culturale

Seguiamo questi punti fondamentali:




La prima spinta per fare impresa è partire da un bisogno personale. Ognuno di noi cerca un servizio o un prodotto specifico per semplificare la propria vita, e questo può portare, una volta trovato, a soddisfare sia noi che molte altre persone. A questo punto parte il gioco, ci confrontiamo con le persone più vicine, amici e parenti, per capire la fattibilità della nostra idea di business.



Di solito partiamo con tante idee per la testa, forse tutte fattibili, ma con una confusione che porterebbe ad una disorganizzazione o a sprecare tempo importante. Ecco perché bisogna partire semplici, una idea molto semplice è quella da intraprendere perché si lavora duro per migliorarla giorno dopo giorno, esperienza dopo esperienza, bisogna creare una base resistente.




Quello che ci viene facile e pensarla sempre global e mai local.
Fin da subito è preferibile non limitarsi a pensarla solo sul mercato locale, o per idee specifiche, al mercato italiano, ecco perché bisogna elaborarla in funzione larga, con strategie ad hoc, per esportare l'idea in altri territori.




Noi abbiamo nuove idee minuto per minuto, e se non ci fermiamo un attimo non partiamo mai, ecco perché bisogna partire presto. Non servono grossi capitali, grandi investimenti, un ampio budget. Appena abbiamo chiaro l'idea di business e abbiamo giusto qualche numero a nostro favore, affrontiamo l'investitore nei migliori dei modi.




Chi ha l'imprenditoria nel sangue ha anche lo spigliato modo di fare passaparola, il web semplifica in tutto, gratuitamente possiamo far sapere tutto della nostra idea al mondo intero. Sono spesso gli utenti stessi promotori del nostro progetto, specialmente se è innovativo. Approfittiamone.




Sapere dove vogliamo arrivare è di fondamentale importanza. Il traguardo lo dobbiamo sapere dove si trova, studiare il modo per raggiungerlo è il nostro lavoro, altrimenti saremmo delle formiche pazze che non sanno dove andare, senza la mappa non si parte.




Troviamo il team giusto e tutto sarà più facile. 
Condividere i valori, programmare le giuste linee.
Persone col rispetto alla base è difficile che perdono l'orientamento.




...noi siamo italiani e non ci arrendiamo, ma per fare impresa, oggi, la predisposizione al cambiamento culturale è la prima qualità richiesta.